Antonello

Ho passato un giorno intero a non lasciarlo andare

non lasciar cadere il ricordo

non lasciare che schizzasse tutta l’acqua intorno.

Ma il tuo viso il tuo modo di parlare

i tuoi occhi le tue risate

pomeriggi di brevi incontri luci di compleanni

oscurità di concerti di film e di viaggi notturni

sono qui

schegge, ricordi

annodano tremanti

e trafiggono incendiano

le mie mani assenti.

Annunci

Serenamente

Maurine… I can’t come to your party ‘cause I think that I’m dead

(Say Hi to your mom)

Ci sono sere in cui mi contraddico

anziché spogliarmi mi vesto

anziché struccarmi mi trucco

anziché andare a letto esco

e ignoro la sveglia di domattina

e penso che in fondo è presto.

Guido

è tardi

nel buio

canto

il rosso scotta

freno

il verde ride

sfreccio

guardo

gente balli sguardi

auto davanti

bar pieni di gente

dentro fuori

luci

voci

città

umori.