Set off

Il tuo cuore mi penzola addosso

pendolo monocorde

mi sfiora mi spettina

come una chiave mi decifra

un pensiero incidentale

in cima a quasi tutto, il  mio giornale

al mattino sotto il braccio

che  mi sega l’ascella

la sorgente limpida

che gorgoglia in testa

l’abbraccio stretto di uno sconosciuto

che mi dà un giro

a quella vite sconnessa.

Rari momenti di felicità

Stay awake to the middle of the night (London Grammar)

 

I nostri sguardi non si posano

volano

come farfalle

battiti di ciglia che fuggono

da ogni occhiata prolungata.

E mentre scappo

mi abbracci

e mentre mi abbracci

volo

e scappo, ancora

e ricordo

quello sguardo sconosciuto

la notte di Natale

che nel fuggi fuggi generale

mi ha inchiodato gli occhi

ad un saluto.

Da quell’abbraccio e quello sguardo

scappo sapendo

che in pugno li stringo

e me li scarterò pian piano

quando nessuno mi vede

fragore di carte argentate

cioccolate golose

con cui sporcarmi le dita

a volontà.