Open


 

Esco

dalla notte immobile

e ti trovo

a due centimetri dai miei occhi

i tuoi occhi

eppure non i tuoi

ma le dita e le labbra

e la presenza

quelle sì

tatto

puro

sfido

ad occhi chiusi

le gabbie del reale e del realismo

nei viluppi aerei dell’arsura.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...