Minimal projects


Attendere fiduciosa che la mia gardenia torni a fiorire

e che ancora e ancora e ancora

tutte le tue parole e tutti i tuoi sguardi continuino a rimanermi attaccati

sulla pelle

lustri, come baci disegnati a inchiostro di china

certi, come il sonno sugli occhi dopo troppa veglia

e troppa rabbia, delusione, indignazione.

Che l’auto nella notte e il tuo parlare piano continuino a fluire

che la tua vicinanza che mi culla continui a bastarmi

senza toccarmi

che continui ad accarezzare leggera il mio essere al mondo

io, con questo scafandro bucato

che sempre mi ci annego

ché anche un torrente dà troppi schiaffi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...