Ti avessi incontrato


Ed è cretino cercare di fermare le lacrime ridendo

 

Il colore del tuo fiato sarà turchino

e le scintille dei tuoi occhi illumineranno la stanza

come fuochi fatui nella notte misteriosa

scalderanno il mio letto e la mia schiena vuota

le tue braccia generose

come farina macinata di fresco vuotata in un sacco

colmeranno ogni piega del mio corpo

e le tue parole lambiranno i miei orecchi

tiepide e piane

come onde limpide che sciabordano a riva

il mio cuore vi navigherà sicuro

come una barchetta tra placidi flutti

porto, fiordo

vento amico.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...