Jasmin


Eccoli che arrivano

serpenti a sonagli che sfrigolano come aglio nell’olio

si avvinghiano alle gambe

e per quanti salti faccia me li ritrovo

a ornarmi e inorridire

le mie caviglie.

Tuffo il volto sul mio balcone.

L’autunno è lontano.

 

gelsomina

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...