Peace & Love


This land is your land, this land is my land
From California, to the New York Island
From the redwood forest, to the gulf stream waters
This land was made for you and me.
I’ve roamed and rambled and I followed my footsteps
To the sparkling sands of her diamond deserts;
And all around me a voice was sounding:
This land was made for you and me.
(Woody Guthrie)

Da qualche parte ho letto che se si vuole  ritrovare l’ottimismo bisogna recarsi all’aeroporto, nella zona Arrivi; lì si assiste a scene di baci e abbracci, sorrisi e carezze che aiutano a ricordare che l’uomo è un animale sociale capace di espressioni d’amore come nessun’altra creatura sulla Terra.

Penso che in queste ore per sortire lo stesso effetto, anzi per centuplicarlo, basta guardare a ciò che sta accadendo nelle fredde strade di Washington.

Di quegli animali di cui sopra ce n’è a bizzeffe. E c’è da credere che su questo Pianeta siano la stragrande maggioranza.

Certo, sono storie che solo possono succedere negli States, una persona come Obama è possibile solo, e una volta ogni cinquant’anni, ma, in certi periodo storici fecondi, anche meno,  in quell’immenso Paese. Da queste parti, nella piccola, grande Europa, non se ne vedono, almeno non sul gradino più alto del governo di un Paese.

Migliaia di persone che piangono, migliaia di persone che cantano e festeggiano, migliaia di persone che fanno chilometri e che aspettano ore al freddo e al gelo, che vogliono esserci, vogliono ascoltare Obama e le sue parole d’amore per una nazione intera e con essa per il mondo intero, perché chiunque pur non essendo americano, si sente destinatario delle sue parole.  E’ questo il carisma di Obama.

Siam tutti qui a crederci, a sperare, a lacrimare, come se fosse il nostro Presidente eletto. E ci attacchiamo a qualunque discorso capiti a tiro o alla cerimonia che in queste ore si sta svolgendo a migliaia di chilometri, per ricavarne, come se fosse una zona Arrivi dell’aeroporto riscaldata e confortevole anzichè il freddo e la neve di Washington D.C., una sensazione di speranza e di pace che ci faccia dimenticare che qui, nelle nostre lande,  i discorsi più patriottici e più intrisi di sentimenti positivi sono quelli che il Presidente rivolge ai suoi votanti-tifosi che non vogliono perdere  il loro giocattolo-giocatore miliardario.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...