Malaffare


Aspettavo le parole di Saviano. Era successo qualcosa, la solita cosa in verità, quella alla quale tutti sono abituati: morti ammazzati, in più un elemento nuovo, extracomunitari, ma comunque, innocenti.

Aspettavo le sue parole che mi avrebbero spiegato. Ed eccole sono arrivate, e fracassano lo stomaco come una carica di dinamite. Almeno a me.

Perché non spiegano ma denunciano con la voce rotta, perché le cose sono lì, sangue su pietra, sangue sotto il sole, e il mondo e i suoi affari girano lì intorno.

Percepisco la solitudine, l’impotenza, la rabbia, il disgusto, la sconfitta che sento anch’io. La sensazione di avere tante persone come te tra i tuoi amici e conoscenti,  ma la grande maggioranza, quella che urla per le strade, dalle auto, padrona delle ore e dell’aria, quella che brucia l’erba verde, che striscia in giacca e cravatta e oro nei palazzi, a tutti i livelli, in un certo sud e in un certo nord, e fa affari miliardari, quella comanda.

Very fashion life e miliardi ostentati perché altri provino invidia e desiderino averli pure loro e continuino questa strada facile facile verso il successo.

Comunque li si chiami, loro sono i padroni. E chi potrebbe fare qualcosa, il potere costituito, da sempre non fa. Ha lasciato che tutto questo accadesse, si sviluppasse, si impadronisse di terre un tempo fertili ora polvere e cenere. Terre nostre, di questo Paese.

E poiché chi può non fa, tocca alle persone con il loro piccolo tempo, piccola vita, grande cuore bucato, fare qualcosa. E’ consolante, certo, ma non serve.

Quanto disinteresse, spreco, crimine. Cosa fa chi può per questi treni sporchi con cui devo andare al lavoro la mattina presto e che all’una quando esco sono ancora più lenti e io non vedo l’ora di tornare a casa, treni sudici su cui poggiare il minimo indispensabile, niente mano sul bracciolo, niente testa sul poggiatesta – poi alle due arriva a tradimento un sonno che mi sbarra gli occhi e la testa finisco per appoggiarla. In qualunque paese europeo me li immagino come sarebbero, belli moderni e puntuali.

Io ho viaggiato e so come funziona un Paese. E questo qui, non funziona.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...