Maestro


E’ arrivato il maestrale.

Chissà da dove.

Dove si è generato

in quale momento ha cominciato a correre

per la valle del Rodano

da qualche ansa del Golfo del Leone.

Ieri sera si percepiva che stava accadendo

anche se nel quadrato di case su cui respira la mia casa

non era ancora accaduto nulla.

Altrove, su uno scoglio che rimira il buio nord-est,

avrei sentito l’aria ferma e appiccicosa

muoversi alle spalle

lambirmi l’orecchio sinistro

prendere a correre

portarmi addosso il mare

e via queste giornate.

Maestro.

 

Ruge, mistral. Mezcla el mundo y mézclanos con él.
Cuando el mar te tenga te tendré.
Ruge, mistral, medio dios, llévate el mundo de aquí
peina la espuma y llévanos muy lejos.
Muy lejos.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...